Gp di Spagna, o del “Carramba che Ferrari”

"Ahi ahi. Caramba!.. oh oh oh"

“Ahi ahi. Caramba!.. oh oh oh”

Polverizzando la statistica che dal 1996 negava la vittoria sul circuito de Catalunya a un pilota non partito dalla prima fila, Fernando Alonso, Felipe Massa e una Ferrari praticamente perfetta sbancano il Montmelò. Con incluso un controverso furto della bandiera spagnola, per poco punito dai commissari di gara della FIA (…. ogni commento è superfluo), Fernando agguanta una vittoria incredibile dopo aver collezionato uno scatto felino in partenza (era addirittura quinto in griglia) e una serie di sorpassi brucianti.

"Al ladro al ladro"

“Al ladro al ladro”

Finalmente sul podio anche Felipe Massa, con moglie e figlio al seguito (un adorabile Felipe in miniatura), parte nono e giunge terzo sul traguardo in una gara convincentissima. Chapeau alla scuderia (più che ai piloti): a Barcellona ha portato una macchina che sulla lunga distanza sembra non avere rivali. Inoltre centro perfetto nella strategia delle soste: mescole giuste al momento giusto (questo l’ordine degli stint: HARD-MEDIUM-MEDIUM-MEDIUM-HARD) e diverse posizioni guadagnate proprio attraverso il valzer dei pitstop.

Vorrei ringraziare anche Luca Cordero di Montezemolo: la sua compiaciuta telefonata a Domenicali prima della cerimonia del podio (“avvocato, le passo Fernando”. Alonso: “Incredibile! Che bella gara, eh? Fortissimi. Tutti e due sul podio… si si… certo certo… Le passo Felipe”. Massa: “Non male, non male. Grazie grazie”) mi ha risvegliato dal torpore di un Granpremio che, oggettivamente, non è stato il massimo del divertimento  (l’audio del video è atroce, ma non ho trovato di meglio).

E mentre rimando a domani gli highlights e le riflessioni forbite su questo Gp di Spagna, prima di ammorbarvi con la classifica finale, vi lancio alcuni spunti di riflessione e vi prego di ispirarmene altri… cosa vi è piaciuto in questo Gp? Cosa vi ha annoiato? Cosa vi ha stupito?
il podio della spagna

—————————————————————————————————————-

Up

Alonso, Massa & la Ferrari – prendo insieme tutto il pacchetto

Kimi Raikkonen –> acqua cheta, rompe i ponti. O, se la vogliamo dire come dalle mie parti, “t’ha scantare di babbi”.

Paul Di Resta –> vedi sopra

Gutierrez –> la paura di restare con il sedere sull’asfalto mette le ali. Il giovane messicano fa una bella gara… e il giro veloce!

Il DRS & i due detention point –> ci hanno salvato la domenica garantendoci un paio di sorpassi.

———————————————————————————————–

Down

Le Pirelli / chi ha chiesto alle Pirelli di realizzare delle gomme-marshmallow –> e vabbene che le gare con tante soste sono divertenti. Ma avere degli pneumatici che si polverizzano senza alcuna apparente ragione (vedi Massa in Bahrain, Vergne ieri) e che costringono i piloti a fare un solo giro lanciato in qualifica è UNA IATTURA.

La Mercedes –> Resa in gara della vettura? What is “resa in gara”?

Hamilton –> Dalle stelle alle stalle, senza alcuna apparente ragione. “Lewis, mi hai molto dilluso”, direbbe Crozza/Bastianich aka Bastardchef

Hulkenberg –> quanta fretta, ma dove corri, dove vai? “A rovinar la gara di Jean-Eric Vergne mentre si ferma ai box”

Vettel –> “Sebba, 40 secondi? Ti sei fatto seriamente prendere 40 secondi? Che dillusione di dilludendo!” – è sempre Bastardchef

————————————————————————————————–

Ed ecco la classifica finale (grazie al sito di Sky Sport):

Gp di Spagna: la classifica finale

Gp di Spagna: la classifica finale – Credits to: http://www1.skysports.com/formula1/grandprix/spain/results/