Gp del Brasile 2013, le pagelle

“Tristezza, per favore va’ viiiiia”

 

abbraccio massa alonso webber abbraccio webber senza casco

Mentre la saudade per l’addio di Mark Webber alla Formula1 alberga nei nostri cuori (per quanto mi riguarda, io sono un po’ triste anche per Felipinho Massa, nonostante abbia desiderato la sua partenza da Maranello con un certo ardore già alla fine dello scorso anno…) insieme alla malinconia per la fine del campionato – mancano 110 giorni al Gran Premio d’Australia 2014- è tempo di salire in cattedra. Ecco, come già accaduto in altre occasioni, qualche estratto delle pagelle del Gp del Brasile 2013 curate dalla sottoscritta per BlogF1.it.

Immagine pagelleMark Webber 9,5 Finisce con un secondo posto, dopo un frizzante fraseggio in pista con l’amico di una vita, Fernando Alonso, la carriera di Mark Webber in Formula 1. Un risultato che, forse, è un po’ metafora della carriera dell’australiano, costellata da una buona dose di sfortuna e da importanti vette non raggiunte per un soffio. Forse, a mancargli, è sempre stata quell’anima da caimano che discrimina chi vince da chi perde. Epperò ci mancherà tantissimo l’australiano. In un Circus di ragazzini-prodigio che parlano e agiscono come automi, ci mancheranno la sua auto-ironia e la sua franchezza. Ci mancherà la sua immensa dignità. Ci mancheranno i suoi show: come il giro d’onore senza casco o la fantastica caduta sul podio. YOU MADE YOUR MARK, Mark.

Sergio Perez 9,5 Parte da Rio de Janeiro (il 14esimo tempo in qualifica , più 5 posizioni di penalità per aver sostituito il cambio, lo relegano 19esimo), ma appena si spengono le luci rosse, Checo suona la carica. Scatta bene, guadagnando tre posizioni, e comincia a dare spettacolo inanellando sorpassi a ruota: prima in un corpo a corpo sanguigno con Sutil e Gutierrez; poi, risalendo, sopravanza Bottas, Ricciardo, Hulkenberg. Arriva a un passo dalla quinta posizione occupata da Rosberg e rallenta: si scoprirà poi che stava finendo il carburante. A Woking si staranno già mangiando le mani per avergli dato il benservito dopo una stagione? ANDALE, ANDALE!

Daniel Ricciardo 6 Dopo la bella qualifica sul bagnato, il simpatico australiano della Toro Rosso scatta maluccio e deve limitare i danni per tutta la gara. Gli avversari sono molto più veloci, ma lui stringe i denti e si porta a casa un punticino. Ora si parte per una nuova, ambiziosa avventura. “Spero che lui [Vettel] mangi troppo tacchino a Natale, così che non sia così veloce..”. SPERIAMO Sì…

 

Vi invito a leggerne la versione completa, cliccando su questo link.

Sperando che vi strappino qualche sorriso – o vi facciano inalberare, che è sempre meglio che essere tristi…

il taglio incriminatoQuali sono i vostri voti per il Gp del Brasile? Cosa pensate della penalità comminata dai commissari a Felipe Massa, che per la Ferrari ha significato perdere l’aggancio al secondo posto del campionato costruttori (e ai milioni di euro in più che questo garantisce)? Cosa pensate della “spia” della Mercedes alla direzione gara?

Un commento qui sotto!

P.S. 100esimo post dall’inizio della grande avventura di Chiacchiere da Paddock.

100 grazie a quella decina di fedelissimi che continuano a leggerlo con costanza!

I love you, guys!100 post