6 momenti epici del Gp del Brasile e…

La mia ultima greatest hits del campionato 2013 di Formula1 ha avuto una genesi travagliata. Ho riflettuto a lungo su quali potessero essere i momenti più interessanti di un Gp del Brasile che ha offerto tanti spunti….

la verità è che io ho beccato l’influenza; mentre il mio router ha fatto amicizia con un Trojan che, a sua volta, ha fatto amicizia con tutti i computer di casa-

 

Una gara frizzante che ha visto:

– Sebastian Vettel agguantare gli ultimi due record che gli mancavano;

– Felipe Massa chiudere la sua luuuuuuuuuunga avventura in Ferrari con una performance tagliata su misura al suo essere Calimero;

– Mark Webber dare spettacolo;

le due McLaren darne di più;

– la Mercedes vincere il titolo di Team “sauta-fossa” 2013 (sauta-fossa: “salta-fossi”. Ricercata metafora messinese indicante soggetti che, non importa cosa possano combinare, riusciranno comunque a cadere in piedi).

Lascio per ultima la parentesi “addii” dato che ci hanno già pensato le tv a farci venire voglia di imitare Barney…

harakiri

Ecco dunque i 6 epic moments del Gp del Brasile 2013.

Epic moment 6) Il sorpasso parallelo di Vettel e Alonso alle due Mercedes

Nico Rosberg e Lewis Hamilton scattano dal via con un inaspettato balzo felino. Ma mantenere l’andatura del puma è un’altra storia. In meno di un giro -e senza DRS- Sebastian Vettel e un indomito Nando Alonso hanno modo di prendere le misure ai due alfieri delle Frecce d’Argento e a sopravanzarli tra il rettilineo d’arrivo e la Descida do Sol.

vet-ros-alo-ham 1vet-ros-alo-ham 2vet-ros-alo-ham 3vet-ros-alo-ham 4

Ciao Ken, cià…

rosberg 1

 

Epic moment 5) Lo svarione del box Red Bull

Dovevamo arrivare all’ultima gara dell’anno affinchè gli infallibili bibitari teutonici ne combinassero una ai danni del loro pupillo –  ci è andato di mezzo anche Mark Webber, ça va sans dire…- Giro 47. Sembra che stia per arrivare la pioggia. Sebastian Vettel rientra ai box in tutta fretta… e ha tutto il tempo di prendersi un tè nell’attesa che la sua anteriore destra venga ritrovata. Subito dietro arriva il cangurone, costretto a mettersi in fila..

errore box redbull 1errore box redbull 2errore box redbull 3errore box redbull

 

Epic moment 4) Chi ha paura di Vallteri Bottas

Il finlandese della Williams ha atteso la trasferta americana per far venir fuori un insospettabile animo battagliero.

Bottas vs Vergne - Gp del Brasile 2013

Bottas vs Vergne – Gp del Brasile 2013

Peccato che si sia lasciato prendere la mano. A farne le spese è stato Lewis Hamilton (che, in quanto a sfiga, se la batte con la sottoscritta e con Mark Webber): scontrarsi con un doppiato che tenta il sorpasso, e poi prendersi pure una penalità per averlo investito, è esilarante quasi quanto sbagliare box..-

bottas hamilton 1bottas hamilton 2bottas hamilton 3bottas hamilton 4bottas hamilton 5bottas hamilton 6

Best quote ever:

"I didn't know that I was one lap behind him, I thought we were racing" ("Non sapevo di essere un giro indietro, credevo fossimo in gara")

“I didn’t know that I was one lap behind him, I thought we were racing” (“Non sapevo di essere un giro indietro, credevo fossimo in gara”)

seriously

 

Epic moment 3) La penalità a Felipe Massa

Quando ho visto apparire la scritta “Incident involving car 4 (F. Massa) under investigation”- crossing the white line at pit entry”, non sapevo se ridere o piangere.il taglio incriminato

Quando è stato certo che sarebbe arrivato il drive through mi sono messa a ridere.

jev sconvolto, ride

massa drive through

Ho poi riso – amaramente-  nel vedere come i commentatori hanno cercato – fino a dopo la bandiera a scacchi – di spiegarsi l’accaduto.  “Massa ha tagliato la linea bianca…” “Ma l’hanno tagliata anche Webber e Button!” “Ma lui l’ha tagliata per primo. Forse gli altri subiranno una reprimenda!” “Ma no, ha tagliato la parte zebrata!“. YOU GET IT !

Inopinabile il commento BBC – “Rules are rules. But it sucks

Soprattutto perchè la penalità ha fatto perdere a Felipe Massa un probabile podio e alla Ferrari il secondo posto in classifica costruttori.

la mandata a cagare di massa

Ci uniamo anche noi con trasporto a Felipe Massa, nel suo metaforico gesto diretto alla finestra di Charlie Whiting.

 

Epic moment 2) Jenson Button show

Per quanto mi riguarda, i veri protagonisti del Gp del Brasile 2013 sono stati i due piloti della McLaren: Sergio Perez, scattato in griglia direttamente da Austin e arrivato a un passo dal quinto posto – se solo avesse avuto abbastanza carburante…; e Jenson Button, partito quattordicesimo con gomme dure e autore di una serie di sorpassi spettacolari. I più interessanti sono quelli effettuati in successione tra giro 22 e 23. Jenson effettua la sua prima sosta ai box e rientra in pista decimo, dietro ad un trenino composto da Esteban Gutierrez, Pastor Maldonado e Daniel Ricciardo.

Sbriga la triplice pratica con grande nonchalance, in meno di due minuti.

52ao2button alla carica 2button alla carica 3button alla carica 4button alla carica 5button alla carica 6

Chapeau.

 

Epic Moment 1) Mark Webber show.

MARK webber SHOW 2MARK SHOW 3

Ogni commento sarebbe solo ridondante. I’ll be missing you, Mark =(

 

Ok, è arrivato il momento Saudade.

Come saprete, a meno che non vi viviate su Marte, il Gp del Brasile è stata l’ultima gara in Formula1 di Mark Webber. L’ultima gara in Ferrari di Felipe Massa. L’ultima gara dei motori V8 prima della nuova era turbo.

Prendete i kleenex e, tra un singhiozzo e l’altro, guardate queste foto, mormorando in loop: “OBRIGADO!”

!GP BRASILE F1/2013    abbraccio massafriends       GP BRASILE F1/2013abbraccio mark alonsoMARK SHOW 1MARK SHOW 4obrigados felipemark festeggia mark festathank you mark 2 thank you marklast race

Class of '13

Class of ’13

In tutta onestà, a me mancherà anche quel simpaticone di Rob Smedley.

bob smedley byerob smedley

 

E, adesso, fate ciao ciao per questo 2013 anche agli Epic Moments di Chiacchiere da Paddock.

ciao ciao da webber

hulkenberg saluta ciao ciao